24128 BERGAMO (BG), VIA BONOMINI 30D
+39 3201423034
alpsplatform@gmail.com

Rocky Mountains PLATFORM

MONTAGNE LIBERE PER TUTTI

CONOSCIAMO MEGLIO LE ROCKY MOUNTAINS

DOVE SI TROVANO?

Il Canada è conosciuto nel mondo per il suo elevato tenore di vita, sviluppo umano, enormi dimensioni ma soprattutto per paesaggi unici e meravigliosi donati dalla sua natura.

Grazie alla popolazione ridotta in uno stato che per estensione è secondo solo alla Russia(Popolazione: 37.59 millioni – Estensione: (9.98 millioni km2 ) Le Montagne Rocciose sono la più ampia cordigliera americana: si estendono per più di 3.000 km, dal nord della Columbia Britannica al sud, ormai nello stato americano del Nuovo Messico. 

In un contesto maggiore, le Rocky Mountains fanno anche parte della Cordigliera Americana, che forma la cosiddetta ‘spina dorsale occidentale’ non solo di tutto il continente americano, ma comprende addirittura l’Antartide Occidentale. 

Montagne Rocciose sono la più ampia cordigliera americana: si estendono per più di 3.000 km, dal nord della Columbia Britannica al sud, ormai nello stato americano del Nuovo Messico. 

In un contesto maggiore, le Rocky Mountains fanno anche parte della Cordigliera Americana, che forma la cosiddetta ‘spina dorsale occidentale’ non solo di tutto il continente americano, ma comprende addirittura l’Antartide Occidentale.

Cercando le Montagne Rocciose canadesi sulla cartina, le troveremo nella porzione occidentale del paese, sparse tra le province dell’Alberta e della Columbia Britannica. I confini delle Canadian Rockies possono essere definiti:

Sud: confine con gli Stati Uniti, stati del Montana e Idaho;

Ovest: provincia della Columbia Britannica;

Nord: confine segnato dal fiume Liard;

Est: le praterie canadesi, che occupano praticamente tutta la porzione centrale del Canada, con le province dell’Alberta, Saskatchewan eManitoba.

Il Monte Robson con i suoi 3.954 m s.l.m. e il Monte Columbia con 3.747 m sono i punti a letteralmente svettare in questa particolare classifica. 

Le Montagne Rocciose canadesi sono divise in due catene principali:

Le catene Continentali: al confine tra l’Alberta e la Columbia Britannica, sono abitualmente suddivise in tre catene la Kootenay, la Frontale e Parco;

Rocciose settentrionali: in inglese conosciute come Northern Rockies sono al nord delle catene Continentali, suddivise in catene Hart e Muskwa.

Vista montagne coperte di neve con un cielo nuvoloso
Foto di un cervo

Clima, ambiente e attività annesse

Si presuppone che la stagione influenzi in modo consistente
l’itinerario di viaggio dei clienti.

Durante l’inverno, gli amanti degli sport da neve hanno la
possibilità di cimentarsi negli sport invernali: dallo sci alpino e
nordico, allo snowboard, passando da alcuni meno praticati, comenlo snowshoeing, le slitte trainate da cani, i pattinaggio sul ghiaccio, e le motoslitte. Numerosi festival e attività culturali sono disponibili per animare le serate degli amanti degli sport invernali.

Nelle zone più alte delle Rocky Mountains, la primavera si
possono presentare nevicate e temperature piuttosto basse. Quindi, condizioni ancora ideali per gli sporti invernali. Nelle zone più vicine alle pianure invece, è già possibile svolgere escursioni a piedi per i sentieri e percorsi turistici. Dalla metà di maggio, inizia il periodo per attività come l’equitazione, canoa, rafting, pesca e golf. I laghi si scongelano e i battelli cominciano a percorrere i laghi. In questo periodo gli orsi grizzly, alci, cervi, pecore bighorn e altri animali selvaggi cominciano a scendere a valle in cerca di nutrimento, quindi aumentano le probabilità di incontrare questi animali.

La stagione estiva vede rafforzarsi l’afflusso di turisti, per le stesse attività iniziate in primavera. I cambiamenti climatici improvvisi che si verificano ancora in primavera non avvengono d’estate, anche se alle Rocky Mountains
non si presentano alte temperature.

 Giugno è il mese più umido dell’anno, quindi il periodo migliore per ammirare il colore dei laghi alpini, come il Lago Louise o il Lago Smeraldo.

Durante la stagione autunnale, fine di settembre e inizio di ottobre, visitare le Rocky Mountains significa avere un’esperienza potenzialmente migliore, se confrontata con quella dell’alta stagione. 

La maggior parte delle attrazioni estive è ancora aperta, ma senza un il caldo e l’umidità tipici dell’alta stagione estiva. Temperature miti e sentieri ancora sgombri dalla neve (fino ad ottobre), attirano una grande numero di persone.

Vista da una slitta trainata da cavalli su un sentiero coperto di neve e circondato da alberi
Logo mountain platform